• LETTERE A YVES con Pino Ammendola e Eva Robin's

    LETTERE A YVES: L’ELEGANZA A TEATRO

    Scarica l'articolo in formato PDF LETTERE A YVES  sarà in scena al Teatro Menotti di Milano venerdì 21 settembre alle ore 21 in occasione della fashion week milanese… LETTERE A YVES. Una lettura scenica delle “Lettere a Yves Saint Laurent” di Pierre Bergé un evento realizzato in collaborazione con la Camera della Moda italiana. Occasione per rendere omaggio al genio creativo di Yves Saint Laurent – a dieci anni dalla sua scomparsa – durante la settimana milanese dedicata alla moda. Le lettere da cui questo spettacolo prende spunto, sono state scritte da Pierre Bergé, compagno di vita e collaboratore per cinquant’anni di Saint Laurent. «Le lettere sono il resoconto di “un’assenza sempre…

  • MADDALENA CRIPPA IN L’ALLEGRA VEDOVA

    Scarica l'articolo in formato PDF Maddalena Crippa con L’Allegra Vedova, cafè chantant,  torna al Teatro Menotti di Milano. Uno spettacolo che unisce parola e musica e fa rivivere in scena, i personaggi dell’immortale operetta capolavoro di LehÁr… Die lustige Witwe, The Merry Widow,  La Veuve joyeuse ovvero La Vedova Allegra di Franz Lehár debutta il 30 dicembre 1905 al Theatre an der Wien di Vienna.  Un grande trionfo, che la fa divenire l’opera musicale più famosa e portata in scena nel mondo. Questa fiaba a tempo di valzer rivisitata, viene narrata fino al 18 marzo sul palco del Teatro Menotti di Milano. Maddalena Crippa  in uno spazio essenziale e con grande professionalità e carisma, alterna recitazione, monologhi…

  • Silvia_Gallerano,_Andrea_Ortis,_Diego_Florio,_Giorgio_Careccia

    LA LOCANDIERA SUL DELTA DEL PO

    Scarica l'articolo in formato PDF La Locandiera o, l’arte per vincere. In scena al Teatro Menotti di Milano dal 7 al 12 novembre La Locandiera di Carlo Goldoni, originariamente ambientata a Firenze a fine ‘700, vive e rivive nell’adattamento del regista Stefano Sabelli che sceglie il Delta del Po per questa pièce capolavoro tra le più conosciute ed apprezzate nella produzione goldoniana. L’atmosfera è “acquitrinosa anni ’50, omaggio a capolavori del nostro Cinema Neorealista, come Riso Amaro di De Santis e Ossessione di Visconti, come pure alle più belle commedie di Vittorio De Sica, che fanno il verso al mondo dell’Avanspettacolo.” Lo spettacolo ha debuttato in prima nazionale nell’ambito della 38esima edizione di Asti Teatro, col sottotitolo…