• Il Santo canta De André|progetto|spettacolo

    Scarica l'articolo in formato PDF Il Santo – Viaggiatore e indagatore Ha sempre cercato una personale sintesi dei più svariati linguaggi musicali frequentati in più di vent’anni di attività. Una serata in musica, oltre il tributo, oltre l’apologia,  caratterizzata da una rilettura critica di una parte del repertorio di Fabrizio De André. Il Santo (voce e chitarra) in DE ANDRÉ L’AMERICANO è accompagnato da Alessandro Esposti: piano e fisarmonica Fabio Amodio: percussioni – batteria e Alberto Viganò al basso. «Agli inizi degli anni ’70, Fabrizio De André cambia orizzonte: quello francese e vagamente retrò si compie, mentre se ne apre un altro, americano e modernista. Teresa ruba la scena a Marinella,…

  • ELLEN RIVER. I COLORI DI LOST SOULS

    Scarica l'articolo in formato PDF ELLEN RIVER. LOST SOULS  è il secondo album della cantautrice modenese Elena Ortalli, in arte ELLEN RIVER prodotto da NEW MODEL LABEL con distribuzione AUDIOGLOBE: un viaggio di luci e ombre, tra le pieghe dell’anima… ELLEN RIVER dopo 5 anni dall’album di esordio OTIS, ha registrato LOST SOULS Un disco dalle sonorità americane country-rock. Un lavoro che si avvale della collaborazione di una band di professionisti che sono anche degli ottimi “fuorilegge”… musicalmente parlando. Facciamo qualche salto indietro nel tempo…”cuore dei Rocking Chairs, La Banda al fianco di L.Ligabue per anni, in studio e sul palco, e che in diverse occasioni è stata in tour con musicisti come Willie Nile…

  • SCHIAVONI BLUES|ANTONIO RIGHETTI|LIBRO

    Scarica l'articolo in formato PDF SCHIAVONI BLUES|ANTONIO RIGHETTI Un Libro…un Viaggio “alla ricerca del tempo perduto”… SCHIAVONI BLUES di ANTONIO RIGHETTI racconta le atmosfere, i colori e le sensazioni di “lunghi pomeriggi degli anni ‘70 passati ad inventarsi un mondo parallelo”. Schiavoni è il nome del bar, di proprietà del padre Guido, sito in una centralissima via di Modena. Sullo sfondo di questo scenario, scorrono immagini di albe che sanno di caffè e cappuccini, accompagnate dal rumore della vita del Mercato coperto. Si incontrano personaggi con soprannomi buffi e quasi mitologici, persone realmente esistite. È un viaggio a ritroso e per dirla alla maniera di Proust “Alla ricerca del tempo perduto” che celebra…