Le donne di Dante di Marco Santagata

Come donna innamorata, Beatrice e tutte le altre

Come donna innamorata, Marco Santagata, edizione Guanda

Marco Santagata, classe 1947 è scomparso prematuramente nel novembre del 2020. Ha insegnato Letteratura italiana all’Università di Pisa ed è stato tra i più illustri italianisti noti per i suoi studi su Petrarca, Leopardi, Boiardi, Boccaccio e Dante. Autore di saggi e di romanzi, nel 2015 scrisse del sommo poeta, d’amore e di donne, o meglio della Donna che fu il di lui sogno proibito: Beatrice. Con il romanzo Come donna innamorata (edizione Guanda) in quell’anno vinse il Premio Strega. Un percorso letterario ambientato tra le strade di Firenze, che rievoca le fasi di quell’”amor che move il sole e l’altre stelle” già destinato nel firmamento e sublimato tra le pagine scritte, dal primo sguardo sino all’abbandono. Una passione che travolse e lasciò sicuramente un segno di smarrimento e incompiutezza nel cuore del giovane Dante.

Beatrice è la figura amata più nota, ma non fu la sola donna protagonista della vita di Dante. L’universo femminile tanto caro al sommo autore fiorentino, contempla infatti altre figure importanti: la madre Bella, la figlia Antonia – che divenne Suor Beatrice – la moglie Gemma e anche tutte le protagoniste delle narrazioni contenute nelle pagine delle sue illustri opere. Oltre alla già citata Beatrice, Pia dei Tolomei e Francesca da Rimini.

Una accurata ricerca storica impreziosita da una ricca collezione iconografica

Un autentico bouquet di preziose rose sono contenute in questo giardino letterario intitolato Le donne di Dante edito da Il Mulino. Un volume ricco di spessore e peso. Di quattrocento pagine, oltre la metà è infatti impreziosita da più di duecento illustrazioni. Sculture, disegni, e opere del 900 dipinte da pittori famosi come Delacroix, Ingres, Botticelli, Dalì, Raffaello – che si alternano a miniature del 300 -e anche il preraffaelita Dante Gabriel Rossetti autore, tra le altre, dell’immagine di copertina che raffigura Pia de Tolomei. È un viaggio affascinante che racconta della famiglia di origine, di quella acquisita, delle donne amate e di quelle sublimate in letteratura.

Se come si è sempre detto e si dice spesso, dietro alla figura di un grande uomo si cela quella di una grande donna, è il caso di dire che la grandezza di Dante può essere senz’altro riconducibile anche a questa generosa presenza di figure femminili, alcune realmente incontrate, altre solamente immaginate e che in questo saggio è possibile conoscere e scoprire più da vicino.

Ci si perde, ci si incanta nelle pieghe della narrazione e tra i colori delle illustrazioni che in una grande abbuffata di bellezza artistica ci riempiono gli occhi e ci conducono per qualche ora lontani dal grigiore e dalle cupe notizie di attualità odierne.
È un viaggio di scoperta, visto attraverso i riflessi delle luci femminili che cercano di rischiarare anche quelle zone d’ombra che hanno caratterizzato la biografia dell’autore della Divina Commedia al quale, quest’anno, è stata dedicata una giornata in occasione del settimo centenario dalla sua morte e che per l’occasione ha visto venire alla luce diversi autorevoli lavori.

Al volume Le donne di Dante è stato attribuito il “Premio Stresa di Narrativa 2021” assegnato alla carriera di Marco Santagata che ringraziamo per averci consegnato questa ultima preziosa e affascinante opera saggistica.

Marco Santagata Bio (dal sito della Società editrice Il Mulino)

Marco Santagata (1947-2020) ha insegnato Letteratura italiana all’Università di Pisa. È stato autore di saggi e romanzi. Con il Mulino ha pubblicato anche «Per moderne carte. La biblioteca volgare di Petrarca» (1990), «I frammenti dell’anima. Storia e racconto nel Canzoniere di Petrarca» (1992; nuova ed. 2011), «Quella celeste naturalezza. Le canzoni e gli idilli di Leopardi» (1994), «Amate e amanti. Figure della lirica amorosa fra Dante e Petrarca» (1999), «L’io e il mondo. Un’interpretazione di Dante» (2011; nuova ed. 2018), «Pastorale modenese. Boiardo fra Modena, Secchia e Panaro» (2016) e «Boccaccio indiscreto. Il mito di Fiammetta (2019).

Riferimenti e link

Società editrice Il Mulino

✨Ti consiglio anche la lettura di Il Cammin di Nostra vita di Luca Sommi 📚

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: