Possiamo salvare il mondo_ photo Maria Luiza Fontana-Atelier Produzioni_Collettivo Menotti_Cover Articolo

Possiamo salvare il mondo prima di cena, a teatro

Realizzato dalla Produzione Tieffe Teatro Milano questa versione teatrale del romanzo-saggio di Jonathan Safran Foer, scritta e diretta da Emilio Russo è interpretata dal Collettivo Menotti (Enrico Ballardini, Giuditta Costantini, Nicolas Errico, Helena Hellwig, Jacopo Sorbini, Chiara Tomei.)

Quando il sipario si apre, veniamo trasportati all’interno di un loft nel quale convivono 6 giovani amici, attivisti, studenti, musicisti. Li troviamo intenti a leggere scritti che parlano di eventi climatici, tematiche ambientali che a volte sembrano così lontane dal vivere quotidiano di ciascuno di noi e invece non lo sono affatto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da questa crescente consapevolezza e presa di coscienza, parte una storia che in realtà, ha dentro tante storie. È il racconto del destino della nostra specie, del nostro pianeta che ha caldo, troppo caldo per farci vivere in condizioni di benessere. La causa di tutto questo sono i nostri comportamenti.

È un viaggio narrativo tra parole e musica, alla ricerca di quel senso, che deve spingerci ad agire in fretta per cambiare lo stato delle cose e invertire la rotta, prima che sia davvero troppo tardi.

Musica per salvare il mondo prima di cena.

Facciamo ciò che possiamo e che dobbiamo fare/ Cominciamo da oggi“ è il monito ecologista della canzone degli anni ’60 “Don’t Go Near The Water” dei Beach Boys, che ha lo stesso titolo della bellissima e struggente canzone di Johnny Cash che dice: “Non andare vicino all’acqua/ Perché l’acqua non è più acqua”  presente tra le diverse che Enrico Ballardini ed Helena Hellwig ci ripropongono con emozionanti versioni, in questo spettacolo.

Canzoni che sottolineano, ciascuna, la fragilità del nostro pianeta in cui “La disciplina della Terra/sono i padri e i figli/i cani che guidano le pecore/tutti quei nomi dimenticati/sotto la mano sinistra del suonatore” come ci suggerisce Ivano Fossati o nella domanda che ci rivolge Michael Jackson  in Earth Song: “Ti sei mai fermato a notare/Questa terra che piange, queste coste piangenti?/Sono abituato a sognare/Sono abituato a dare un’occhiata oltre le stelle/Ora non so dove siamo/Anche se so che siamo alla deriva.

Ora dopo questo faticoso anno, siamo forse più consapevoli, che dobbiamo fare qualcosa, fossero anche piccoli gesti che sommati possono creare una grande, enorme differenza. Che possiamo salvare il mondo prima di cena riducendo i consumi, usando meno le automobili, mangiando meno carne, rispettando la nostra Madre Terra. Ogni giorno camminiamo come ciechi e passiamo spesso indifferenti anche accanto alla morte. “Eppure il vento soffia ancora/Spruzza l’acqua alle navi sulla prora/E sussurra canzoni tra le foglie/Bacia i fiori, li bacia e non li coglie”  come ad ogni ascolto torna a ricordarci oggi come allora Pierangelo Bertoli.

Siamo immersi in un momento buio anche se – ce lo ricordano le parole dei protagonisti in scena – il buio è sempre servito a illuminare le epoche storiche (e qui mi viene inevitabile pensare anche a “Ogni cosa è illuminata” romanzo d’esordio di Foer ).  Dobbiamo essere sempre più consapevolmente attivi nell’accorgerci di quelle piccole  malsane abitudini, che diamo per scontate e che stanno mettendo a rischio noi stessi e il mondo che abitiamo.

La nostra casa è in fiamme, non c’è più tempo da perdere, dobbiamo agire ora. Lo spettacolo termina e cala il sipario. Il teatro però va avanti e ci aspetta per riaccoglierci nuovamente Nella terra degli uomini, Dove suona la musica, E il futuro si srotola, E l’amore si fa…


Possiamo salvare il mondo prima di cena

Produzione Tieffe Teatro Milano
Versione teatrale scritta e diretta da Emilio Russo
Dal libro di Jonathan Safran Foer
Con Collettivo Menotti: Enrico Ballardini, Giuditta Costantini, Nicolas Errico, Helena Hellwig Jacopo Sorbini, Chiara Tomei
Scene e costumi Pamela Aicardi
Luci: Marcello Falco
Assistente alla produzione Cecilia Negro

TEATRO MENOTTI
Via Ciro Menotti 11, Milano – tel. 02 36592544 – biglietteria@tieffeteatro.it
Acquisti online
Con carta di credito su www.teatromenotti.org

[Materiali stampa : Linda Ansalone – Ufficio Stampa
Photocourtesy: Maria Luiza Fontana-Atelier Produzioni ]


🎭Per ulteriori approfondimenti potrebbe interessare anche la lettura di Teatro Menotti in streaming

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: