Adesso finalmente Ri-Esco

Adesso, finalmente riesco, copertina

Adesso finalmente Ri-esco.  Dopo tanto titubare, iniziata la fase 2 è arrivato il giorno in cui ho rimesso il naso fuori di casa (dentro la mascherina) e…

Lo avevo in “programma” anche se, come per tante cose, preferisco andare “a braccio”. Mi metto le scarpe da ginnastica, occhiali da sole, mascherina (di stoffa, una di quelle che mi sono divertita a crearmi a mano) e via, scendo per le scale a buttare la spazzatura. Quel portone a vetri del palazzo, in questi mesi è stato un po’ la mia finestra sulla libertà ma ho sempre pensato: “Non ancora, ci vediamo più in là. ” Oggi un desiderio indicibile di mettere fuori il naso mi ha spinta a varcare quella porta, all’improvviso. La “Toro seduto” che è in me, aveva voglia di camminare e l’ho assecondata.

Inizio con un breve giro dell’isolato, per ora. I musei, le biblioteche, i luoghi di cultura – i primi almeno – che piacciono a me, riapriranno tra qualche giorno. La mia bici avrebbe bisogno di una controllata.  L’ho lasciata ferma da troppo tempo e temo che i copertoni abbiano qualche difficoltà. La farò revisionare appena riesco da un ciclista.  Mica voglio rischiare di rimanere a piedi o di farmi male, proprio ora che ho contenuto il virus eh…

Ho bisogno di sgranchire le gambe e capire quanto il fermo le abbia compromesse. Vi dirò, sono stata brava perché cammino tranquilla e spedita come fosse ieri. E in realtà è una sensazione che mi accompagna quella di essere mancata in giro da così poco tempo, Chissà per quale arcano motivo. Meglio così. Ad ogni modo, appena incrocio le prime presenze umane mi sento emozionata. E man mano che procedo mi risento parte di nuovo di “un tutto”.

L’unico limite è la  fatica di non poter scambiare un sorriso, avendo tutti il volto coperto dalla mascherina e gli occhi mi rendo conto che non si guardano in questa nuova fase di normalità…(che a dirla tutta,  non è che prima fosse meglio da questo punto di…vista👀😷 ).

Sono fiduciosa e sono un’inguaribile ottimista. Verrà di nuovo il tempo.

Per adesso comunque ciò che è più importante è aver mosso i primi passi e aver testato che, finalmente ri-esco.

In poche parole, diciamo che per ora va bene così.
Ah…la mascherina che mi sono creata e di cui parlo in questo racconto, la vedete nell’immagine qui in fondo (e nella copertina dell’articolo). Ha un “taglio artistico”. Riuscite a capire a cosa si ispira? Ho anche in programma di pubblicare un secondo articolo “mascherato”, cioè dedicato a riflessioni – come sempre anche leggere – su questo nuovo accessorio che da tre mesi è entrato nella nostra – nuova – normalità. 🤗

C’è un piccolo favore che vorrei chiedervi prima di congedarmi. Mi sapreste indicare temi, personaggi, luoghi interessanti che a parer vostro potrebbero diventare utili spunti per i prossimi contenuti? Lasciatemelo scritto sotto a questo post, tra i commenti oppure cliccate qui e mandatemi una mail.

Grazie e alla prossima!🙏 🙋‍♀️

Adesso, finalmente riesco, copertina
Adesso, finalmente riesco, copertina

📰Ti piacciono i contenuti come questo? Allora ti consiglio la lettura della sezione DIARIO
👉E per rimanere sempre aggiornati ⇒ AGGIORNAMENTI (FREE) ARTICOLI VIA MAIL