Epifania del nuovo anno

Epifania del nuovo anno, copertina

Domenica 5 gennaio, finalmente l’ultima festiva che precede l’Epifania e la prima del 2020 che accoglie i racconti e le riflessioni del Diario di una Visionaria. Sapete esattamente cosa significa Epifania? Non intendo in termini religiosi, voglio dire il significato letterale dal punto di vista psicologico. Beh, continuate la lettura e lo scoprirete…

Epifania vuol dire “Apparizione, manifestazione” e in psicologia, rappresenta un livello interiore di ri-nascita che può accadere solo dopo aver consapevolizzato ciò che è meglio lasciar andare. Sono seduta in cucina oggi e ho appena infornato una torta-esperimento, attendendo la cottura. Ho – come è mia abitudine solita – rivisitato una ricetta che ho letto, facendo alcune aggiunte personali. Una piccola ciambella. In sottofondo ho chiesto alla mia ormai inseparabile coinquilina digitale da un anno, Alexa – di cui ho raccontato qui –  di mettere della musica classica. Mi accompagnano melodie varie che spaziano tra un’atmosfera e l’altra. Da esortazioni come”All’alba vincerò” ad “Amami Alfredo” passando per Strauss e la Cavalleria Rusticana di Mascagni.

Oggi l’ascolto vuole essere più attento del solito e anche più concentrato su un benessere interiore, scevro da pensieri e riflessioni pesanti anche se – come si può evincere anche da queste parole – mi è difficile fermare il rullo delle riflessioni, per mia indole e sono alle prese con importanti obiettivi da raggiungere, ma  è domenica e ogni tanto va fatto.

L’attitudine alla profondità e alla riflessione, me la porto nel nome.  Annalisa – ovvero colei che ama analizzare. Questa indubbiamente è una lettura nata dalla mia creatività, però mi piace pensare che sia così, visto che sin da ragazzina ho avuto una passione autentica per le tematiche psicologiche e indagatorie dell’animo umano. Avrei anche voluto poter proseguire gli studi e dedicarmi a Psicologia, ma la vita mi ha spinta ad accelerare la mia crescita e mi ha portata a fare altre scelte. Ad ogni modo“Nomen Omen” scrivevano i latini, ossia “il nome è un presagio“.

Quanto è importante secondo voi un nome? l’appellativo personale, è il primo vestito dell’anima che indossiamo quando veniamo alla luce. Lo sceglie qualcuno per noi ed è quindi un dono. Poi sta a noi ovviamente prendercene cura, dargli il colore idoneo e il giusto onore. Siamo identificati dal nostro nome che anche se è assegnato anche ad altre persone, ci rende unici con i nostri connotati, le nostre emozioni, sensazioni, i nostri occhi. E quanto è importante chiamare gli altri per nome, non dimentichiamocene mai. Per ora mi fermo qui, sto scrivendo diverse cose in questi giorni e le condividerò presto con voi.

Epifania del nuovo anno, immagine articolo come copertina ma a colori

Come avevo promesso negli ultimi giorni del 2019, vi sto raccontando un po’ di me, portandovi dentro al mio mondo e l’ho fatto anche in questa nuova pagina del Diario che vi invito a scoprire. Anzi, facciamo una bella cosa se siete d’accordo, mi lasciate scritto qualcosa di voi qui sotto, scorrendo la pagina fino in fondo nel riquadro dei commenti? Anche un semplice saluto, oppure cosa vi aspettate da questo nuovo anno che andiamo ad affrontare, liberamente, ciò che volete.

Uniamo le energie creatrici! Mi piacerebbe che il 2020 fosse all’insegna della condivisione e interazione attiva. Nel frattempo la mia piccola ciambella è cotta, il profumo invade la stanza e…l’aspetto sembra invitante.

I miei Auguri per voi…

Che sia un anno ricco di tutto, di più e di meno. Di cose da aggiungere e da togliere. Di scoperte nuove e di vecchi schemi da rompere e buttare.
Che sia una Epifania autentica per tutti e come cantano gli Oasis in questa canzone con cui concludo: “Non guardiamo indietro con rabbia” (che lo so, detto dai fratelli più litigiosi della musica fa sorridere 😅😎)
Guardare indietro è importante, solo per riuscire a capire cosa non ha funzionato e come e cosa fare per ripartire alla grande e con maggiore slancio. Forza, se lo proviamo a fare idealmente tutti insieme ce la possiamo fare!

Potete anche ri-condividere questo scritto. Ci sono tutti i pulsanti a fine pagina, per le condivisioni social. Io per ora vi abbraccio virtualmente e vi rinnovo il mio Grazie per  essere passati di qui e per la lettura e…alla prossima! 👩‍🦰

 

Annunci