Persi e smarriti in città|Diario di una Visionaria

Persi e smarriti, racconti metropolitani itineranti

Ritorno alla scrittura dopo una lunga pausa estiva, trascorsa tra afa, relax, silenzio e decisioni importanti che attendono di concretizzarsi. Mi sono data una specie di ultimatum e nel frattempo mentre riprendo a girare per le vie di città, incontro colori, storie e sfumature…

Racconti metropolitani itineranti

Persi e smarriti in città a Settembre. Aspetto il tram che tarda ad arrivare, “Dove si sarà perso?” bofonchio tra me e me, mentre cerco riparo in un fazzolettino di ombra rasente il muro.

Il sole scalda parecchio ancora e per una “pelle di luna” come la mia…Ecco, ora ho perso Io qualcosa: il filo del discorso. Ma quanto me piace divagà 😊

Arriva finalmente il tram che – ovviamente – dopo un buon quarto d’ora è stracolmo. 😏 Finita la pacchia estiva dei mezzi vuoti…salgo e trovo un piccolo posto, giusto per respirare – si fa per dire – accanto alla porta.

Meno male che ho solo tre fermate. Alla successiva, sale un altro po’ di gente e un simpatico cagnolone parecchio vivace in piena muta, che anche lui perde qualcosa. 🐕

Parti del suo pelo, infatti restano incollati alla mia borsina di cotone nera, attratti dal magnetismo della elettricità statica. Ma pazienza, una scrollata e via.

Nonostante l’occhiale scuro e le cuffiette, qualcuno riesce sempre a chiedermi una informazione. Ispirerò? Legge di attrazione?🤔

Uno spaurito giovane appena salito, mi domanda se con questo tram raggiunge il centro. Gli spiego che di sicuro può arrivare nelle vicinanze ma se per centro intende la zona del Duomo, deve proseguire o a piedi o con la metropolitana. Non sembra essere convinto, il suo sguardo continua a restare perplesso e perso ma ok, mi ringrazia. 👍🏻

Accanto a me, un ragazzo corpulento ha purtroppo perso il deodorante 😅e se evitasse di smanettare sul telefono e si attaccasse…al tram, servendosi dell’apposito sostegno, eviterebbe di ciondolarmi addosso. Pace, manca ormai pochissimo alla mia meta, trattengo il fiato. 😷

Ecco che finalmente è arrivato il mio glorioso momento di scendere. 🏃‍♀️Aria vieni a me! Milano a Settembre…è ripartito il campionato di resistenza allo stress sui mezzi e sono già allenata per vincere 🥇

Una cosa di sicuro non l’ho persa, la pazienza! Taaac 😎
«Milano perduta dal cielo, tra la vita e la morte continua il tuo mistero»

 

Persi e smarriti, Racconti metropolitani itineranti


♦Se apprezzate contenuti come questo, vi consiglio la lettura della sezione DIARIO
♥Per rimanere sempre aggiornati ⇒ AGGIORNAMENTI (FREE) ARTICOLI VIA MAIL 

Annunci