Speranza: una nave che (ri)partirà

Speranza, una nave da costruire - copertina articolo

Speranza è una parola a cui, ai giorni nostri, quasi non sappiamo più dare un significato vivo. Sappiamo cos’è – o meglio – lo sapevamo, solo che ultimamente sembra sempre più un vocabolo fine a se stesso. E allora, ho deciso di partire proprio dal suo significato, per questa pagina del mio “Diario”. Spero possa esservi utile come spunto di approfondimento.

Cito dal vocabolario Treccani: “speranza s. f. [der. di sperare1, sull’esempio del fr. ant. espérance]. – 1. a. Sentimento di aspettazione fiduciosa nella realizzazione, presente o futura, di quanto si desidera.

Fin qui, tutto chiaro, giusto? Mi capita spesso di avvertire che qualcosa si è rotto, rispetto a questa “aspettazione fiduciosa“. Le persone che incontro e che il più delle volte mi capita di guardare negli occhi, hanno spento quella luce. Forse è più corretto dire che è rimasta poca benzina ad alimentare questo lume nell’epoca in cui le risorse iniziano a scarseggiare e la cosiddetta “liquidità moderna” ci spinge quasi a non trovare nemmeno il tempo per riflettere su quello che ci accade e ci gira attorno. Io sono una cocciuta da sempre e siccome credo che quello che accade a me è in qualche modo sempre legato al sentire comune, ho pensato di scrivere queste righe.

Alleggerire i pesi e lasciar andare zavorre…

I momenti critici e di difficoltà a livelli differenti, arrivano per tutti. Le cause scatenanti possono essere tante e diverse ma l’effetto è pressapoco uguale. Si sta male, ci si sente privi di forze al punto da non capire più quale sia la direzione da seguire. Credetemi, so cosa significa e come tutti ho bisogno anch’io di potenti iniezioni di fiducia. Lasciate perdere quelli che vi vogliono far credere che la loro sofferenza è maggiore della vostra. La sofferenza non ha piani di valutazione, posti d’onore su un podio.  Solo capendo che è una condizione che ci accomuna tutti – chi prima e chi dopo – possiamo superarla o imparare a gestirla.

Chiariamoci i miei non sono consigli dotti da quella che ne sa di più. Assolutamente ne so, quanto ho potuto sperimentare sulla mia pelle e -anzi – ogni volta che posso fare esperienza anche indiretta da altre persone, mi sento di arricchirmi attraverso uno sguardo dall’esterno.

Quello che voglio dire con questo scritto è un invito. Siamo bombardati da negatività di ogni sorta. Notizie di attualità, programmi televisivi nei quali la gente urla e si urla le peggio cose, persone che gareggiano per primeggiare e mostrare il loro “successo” sociale.

La speranza moderna come una nave. La costruiamo assieme?

Tutto questo va a discapito di chi fa davvero molta fatica. Perché occorre ricordare che non siamo tutti uguali. La diversità è un bene che va preservato, intendiamoci, però ritengo che una forma di rispetto e di comprensione e soprattutto di supporto sia la chiave per restare a galla nell’agitato mare del vivere odierno. Vale per tante cose, se non per tutte. E allora forza, iniziamo a filtrare contenuti, a scegliere ciò che serve e a lasciar andare la zavorra che appesantisce e cerca di trascinarci verso il fondo. Questo non significa diventare superficiali, ma semplicemente lavorare su ciò che può continuare a nutrire la speranza non solo per noi ma per tutti.

Perché se c’è una cosa che ho sperimentato e continuo a sperimentare è proprio questa: quando stai bene tu, sei capace di far star bene chi ti circonda. Se questo anello continua a generare una corrente circolare, immaginatevi gli effetti.

Possiamo costruire una “nave” immaginaria e chiamarla Speranza. C’è posto a bordo per tutti quelli che hanno braccia forti per remare, per tenerla a galla. Possiamo ripartire ogni giorno…

Termino qui e come sempre lascio l’ultima parola alla musica.
Come racconta la bellissima canzone L’Arca di Noè  di Sergio Endrigo del 1970
«Partirà
La nave partirà
Dove arriverà 
Questo non si sa
Sarà come l’arca di Noè
Il cane il gatto io
E te»


Alla prossima!🙋‍♀️

Artwork copertina ispirato da una Foto di Stefan Keller da Pixabay
♣Se apprezzate contenuti come questo, vi consiglio la lettura della sezione DIARIO
♥Per rimanere sempre aggiornati ⇒ AGGIORNAMENTI (FREE) ARTICOLI VIA MAIL

Annunci