Leonardo e l’immaginazione a Palazzo Reale|Milano

Leonardo. La macchina dell'immaginazione

LEONARDO. LA MACCHINA DELL’IMMAGINAZIONE è il titolo della mostra promossa dal Comune di Milano – Cultura, da Palazzo Reale e dall’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani. Realizzata in occasione delle celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, da Treccani e Studio Azzurro con il supporto di Arthemisia, l’esposizione apre le porte ai visitatori dal 19 Aprile al 14 Luglio.

LEONARDO LA MACCHINA DELL’IMMAGINAZIONE più che una mostra, un cammino nella mente del grande genio visionario

L’esposizione multimediale si avvale di linguaggi e competenze diverse. Sette videoinstallazioni – di cui cinque interattive – conducono e coinvolgono il visitatore all’interno  dell’immaginario di Leonardo. Un racconto vivo ricco di immagini e suoni.

Il sapere antico si unisce alle installazioni d’arte moderna e alle tecniche contemporanee, creando una sorta di dialogo tra passato e presente. Ogni visitatore ha inoltre la possibilità di “dialogare virtualmente” con Leonardo. In quattro sezioni, infatti,  scegliendo e pronunciando alcune parole-chiave –  tratte dal lessico vinciano –  si attivano le narrazioni video, in cui i disegni originali vengono affiancati da percorsi o rivisitati da filmati iperrealistici, quasi astratti.

Il percorso esperienziale inizia con Le Osservazioni sulla natura, la città e il paesaggio

La struttura delle grandi macchine scenografiche è liberamente ispirata a disegni leonardeschi e corrisponde a sette sezioni a tema:  Le Osservazioni sulla natura, la città, Il paesaggio, Le Macchine di pace, Le Macchine di guerra, il Tavolo anatomico e La pittura.

 Le Osservazioni sulla natura: l’installazione in questa prima sezione, permette di assistere – attraverso il prospettografo – al passaggio dalla visione naturale al disegno, fino alla rappresentazione ideale. Questo è il primo percorso della mostra in cui scoprire la “geometria nascosta nelle cose“. Qui trovano spazio disegni e rielaborazioni video che riguardano elementi naturali come ad esempio l’acqua e i cavalli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La città Tra i grandi temi di interesse, le città sono sempre presenti nei progetti di Leonardo – non solo in termini di urbanistica ma anche di dinamiche societarie, esigenze e complessità quotidiane comuni. Nell’installazione della seconda sezione, sono le figure umane e gli strumenti a raccontare i contenuti dei disegni e degli scritti di Leonardo.  I leggii illuminati, mostrano alcune parole che – una volta pronunciate – risvegliano due diverse narrazioni video corrispondenti.

Il paesaggio. Attraverso la visione, Leonardo educa il nostro sguardo all’attenzione dei particolari e alle sensazioni suscitate dai mutamenti che inducono a “fingere” la realtà con il disegno e la pittura. Nel suo Libro di Pittura era solito chiamare “fintori” i lettori e così venivano definiti anche i pittori e gli scultori. In questa sezione sono presenti tre proiezioni – due laterali e una in alto  che avvolgono i visitatori – che si attivano pronunciando le parole scritte sui leggii.

Le Macchine di pace e di guerra

Pulegge, catene, ruote dentate, ruota a tazze, viti di Archimede, Studi per “camminare sull’acqua”… sono tra le parole che si possono pronunciare nella sezione Le Macchine di pace per scoprire tutti i particolari che vengono rivelati  -sui due schermi – e affiancati a reali meccanismi moderni.

Nel video della quinta sezione, invece, si possono vedere disegni di un carro, una bombarda, un gruppo di uomini in battaglia; gli “instrumenti bellici” utilizzati nell’arte di “offendere e difendere” delle Macchine da guerra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’esplorazione del corpo umano e la pittura che prende forma attraverso lo sguardo di Leonardo

L’affascinante esplorazione del corpo umano, ai tempi di Leonardo si chiamava “notomia“. Dopo aver analizzato la tridimensionalità geometrica dell’uomo vitruviano, lo sguardo di Leonardo vuole esaminare «si bello strumento» andando più in profondità, fin nelle viscere. Vuole capire ogni evento fisiologico, come avvengono i movimenti, di quante aree è composta la scatola cranica, le diramazioni del sistema nervoso.

Nella sala della sesta sezione c’è Il Tavolo anatomico lungo otto metri.  Sulla sua superficie, sono riposti dei gessi che riproducono parti del corpo umano – maschile e femminile. Sopra di loro – sospese – alcune piccole torce. Servono ad avviare il racconto video, relativo alla sezione del corpo sulla quale si sceglie di indirizzare il fascio di luce.

La volontà di restituire attraverso  La pittura la percezione delle cose – come già anticipato, nella sezione dedicata al paesaggio – prende forma nell’installazione dell’ultima sezione  – la settima.  C’è un grande monitor sul quale si possono ammirare in sequenza una decina di dipinti di Leonardo.  L’illuminazione dei soggetti e lo sfondo che appare gradualmente, regalano alla visione una esperienza suggestiva, tale da catalizzare l’attenzione e portare chi assiste ad incontrare idealmente gli occhi dell’artista, di vederne quasi il tocco, mentre ogni scena si compone e si arricchisce di dettagli e particolari realistici, fino a ricostruire interamente l’opera originale.

Ed è con la pittura che termina il percorso della mostra multimediale. Una esposizione, che si avvale della partecipazione attiva del visitatore che – oltre ad osservare – diventa protagonista in questa “esperienza” dimostrativa, vicina a quello stesso sentire che Leonardo, poneva come fondamento in ogni sua riflessione. Lo scrive anche in queste righe contenute nel Trattato della Pittura «Nissuna umana investigazione si può dimandare vera scienzia se essa non passa per le matematiche dimostrazioni».

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

LEONARDO. LA MACCHINA DELL’IMMAGINAZIONE a cura di Treccani e Studio Azzurro

Milano – Palazzo Reale – Piazza Duomo 12
19 aprile – 14 luglio 2019

Orario di apertura
Lunedì dalle 14.30 alle 19.30
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30
Giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30
(La biglietteria chiude un’ora prima)

Aperture Straordinarie
Domenica 21 aprile dalle 9.30 alle 19.30
Lunedì 22 aprile dalle 9.30 alle 19.30
Giovedì 25 aprile dalle 9.30 alle 22.30
Mercoledì 1 maggio dalle 9.30 alle 20.30
Domenica 2 giugno dalle 9.30 alle 19.30

Biglietti
Intero € 12,00
Ridotto € 10,00
Per  indicazioni riguardanti ulteriori riduzioni, biglietti omaggio/famiglia/gruppi/scuole o associazioni e per Visite guidate consultare il sito di Palazzo Reale
Ulteriori informazioni anche sul sito ufficiale della mostra Leonardo. La macchina dell’immaginazione

Per informazioni e prenotazioni
T+39 02 892 99 21

Materiali ufficio stampa Arthemisia

⇒♣Se siete interessati ad altri contenuti come questi relativi a mostre ed eventi d’arte a Milano, consultate la sezione Appuntamenti con l’Arte 🖼

Annunci

Ciao, benvenuto su Lo Specchio ArtMusic, spero che ti piacciano i contenuti, grazie per la tua visita! Lasciami un commento se ti fa piacere 👩‍💻⤵️

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.