È stata presentata la nuova stagione del Teatro Menotti di Milano, che prevede un calendario ricco di appuntamenti e novità per il 2017/2018.

Durante la conferenza stampa del 25 maggio, con orgogliosa emozione Emilio Russo, direttore artistico del Teatro Menotti, ha raccontato dei successi ottenuti durante le tappe di questo affascinante viaggio che dura da 48 anni e ha presentato le anticipazioni della prossima stagione. Ad affiancarlo, l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano: Filippo Del Corno che ha parlato dell’importanza della multidisciplinarietà. Una commistione di varie forme d’arte come la danza, il teatro, la letteratura, la musica, che hanno contribuito a ridare vita e vigore a quello che un tempo fu il Teatro dell’Elfo e che dal 2010, è risorto con il nome di Menotti. Sul palco del teatro, si sono avvicendati attori, musicisti, persone e personaggi animati dal medesimo spirito di condivisione e amore per quest’arte, unica e sempre coinvolgente.

Il ricco cartellone, si arricchisce di interessanti novità per il 2017/2018. La prossima stagione è stata definita e il viaggio prosegue il suo percorso.

La_Locandiera_Teatro_del_LOTO_Claudio_Botosso_Silvia_Gallerano
La Locandiera /Teatro del LOTO

I CLASSICI DEL CONTEMPORANEO, OVVERO NON È COME APPARE è la prima delle quattro tappe dedicata al teatro di derivazione classica, riletto con chiavi di lettura e vesti differenti, anche insolite. Dal 7 al 12 novembre 2017, debutterà LA LOCANDIERA di Carlo Goldoni, nella rilettura “non convenzionale” di Stefano Sabelli prodotto da TEATRO DEL LOTO Libero Opificio Teatrale Occidentale. I panni di Mirandolina saranno indossati da Silvia Gallerano, attrice italiana di teatro, tra le più premiate a livello internazionale, interprete de La Merda di Cristian Cerasoli.

Moby Dick/ Pleiadi Art Productions Campsirago Residenza
Moby Dick/ Pleiadi Art Productions Campsirago Residenza

Dal 14 al 19 novembre 2017, il cammino prosegue con la riscrittura del classico di Herman Melville : MOBY DICK.
Il riadattamento drammaturgico, diretto dal regista Michele Losi è rappresentato in scena dalla compagnia della Pleiadi Art Productions, Campsirago Residenza. Una rielaborazione evocativa che punta anche alla “leggerezza” con momenti di ironia e comicità.

CASA DI BAMBOLA con Valentina Sperlì, Roberto Valerio, Michele
CASA DI BAMBOLA/Associazione Teatrale Pistoiese Centro Produzione Teatrale

Dall’1 all’11 marzo 2018, arriverà inoltre l’edizione “pop” di CASA DI BAMBOLA di Henrik Ibsen. Una versione onirica, prodotta dall’Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale con il sostegno di Regione Toscana e Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Adattata e diretta da Roberto Valerio con Valentina Sperlì.

L'allegra vedova/ Prod Parmaconcerti/ Maddalena_Crippa©Fabio Lovino
L’allegra vedova/ Prod Parmaconcerti/ Maddalena Crippa©Fabio Lovino

Seguirà dal 13 al 18 marzo 2018 L’ALLEGRA VEDOVA. Una divertente, e “puntuale” versione de La Vedova Allegra di Franz Lehar. L’opera di successo musicale più rappresentata al mondo, diventa Cafe chantant, nella rielaborazione testuale prodotta da Parmaconcerti, a cura di Bruno Stori e Maddalena Crippa, straordinaria narratrice, cantante e protagonista di questa storia che si preannuncia avvincente.

Dal 14 al 24 giugno  in prima nazionale, protagonista sarà la produzione a cura del Tieffe Teatro Milano di Emilio Russo de IL BORGHESE GENTILUOMO di Jean Baptiste Moliére. Una comedie-ballet – come amava definirla il suo autore – riadattata in una versione molto contemporanea di comicità surreale.

I GRANDI AUTORI DEL NOVECENTO, OVVERO LE STORIE DEL SECOLO BREVE.
Sono due gli appuntamenti previsti per questa seconda tappa della stagione teatrale, che hanno per tematica i confronti famigliari. Il primo è PLAY STRINDBERG dal 23 novembre al 3 dicembre 2017.

Play Strindberg/Teatro Stabile del Friuli (fotoSimoneDiLuca)
Play Strindberg/Teatro Stabile del Friuli (Ph:Simone Di Luca)

Prodotto dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, porta la firma alla regia di Franco Però. Il testo ironico e grottesco di Friedrich Dürrenmatt, è stato tradotto da Luciano Codignola.
Maria Paiato, Franco Castellano e Maurizio Donadoni sono i tre attori protagonisti che in scena si confrontano in un corpo a corpo, come in un ring di un incontro di boxe. Una lotta tra sorrisi e amarezza che si alternano e conducono ad una serie di riflessioni sulle conflittualità dei rapporti.

Con LUNGA GIORNATA VERSO LA NOTTE di Eugene OìNeil, invece, si conclude l’ultimo dei tre capitoli della trilogia americana a cura di Arturo Cirillo. Un percorso, nato qualche anno fa dall’incontro artistico dell’attore e regista, con Milvia Marigliano con cui ha portato in scena con successo Zoo di vetro di Williams e Chi ha paura di Virgina Woolf? di Albee. Il racconto di una famiglia particolare, formata da soggetti “problematici” che, in bilico tra menzogna e verità, danno luogo ad una rappresentazione tra interni familiari e drammi interiori. La produzione è di Tieffe Teatro Milano. Lo spettacolo sarà in cartellone dal 25 gennaio al 4 febbraio 2018.

NARRAZIONI CONTEMPORANEE, OVVERO PAROLE E MUSICA PER IL TEMPO PRESENTE

Un salto in cielo/Brechtsuite/TieffeTeatro/Ph:Virginia Bettoja
Un salto in cielo/Brechtsuite/TieffeTeatro/Ph:Virginia Bettoja

Gli abituali appuntamenti con il teatro musicale, si avvalgono per la prossima stagione di 5 rappresentazioni. Tutte raccontano una storia. Partiamo “dall’alto” con UN SALTO IN CIELO-BRECHTSUITE in cartellone dal 5 al 15 ottobre 2017. Prodotto da Tieffe Teatro Milano in collaborazione con Area M e il contributo di Regione Lombardia – progetto NEXT 2016. Si tratta, in realtà, di una riproposizione dello spettacolo in debutto dall’8 al 18 giugno 2017, realizzato da Emilio Russo con la direzione musicale e l’arrangiamento di Ferdinando Faraò. In scena Marco Balbi, Paolo Bessegato, Francesca Gemma, Andrea Mirò, Romina Mondello, Lucia Vasini e i musicisti di Artchipel Orchestra. Una narrazione dedicata al tema dei profughi e dei viaggiatori di ogni tempo. Un luogo-non luogo senza passato e futuro in cui i personaggi sono protagonisti di sentimenti semplici, amori perduti, amicizie ritrovate, idee nascoste, ironia e disperazione nella migliore tradizione Brechtiana.

Il viaggio continua e dal 19 al 29 ottobre 2017, iniziano le danze, con la prima milanese di LE BAL. Uno spettacolo nato originariamente dalla mente dell’attore e regista Jean-Claude Penchenant, presente anche nel cast della trasposizione cinematografica Ballando Ballando di Ettore Scola del 1983.

Le Bal/Alessandro Longobardi e Viola Produzioni
Le Bal/Alessandro Longobardi e Viola Produzioni

In questa riedizione prodotta da Alessandro Longobardi e Viola Produzione in collaborazione con Isola Trovata e Tieffe Teatro Milano, la regia è di Giancarlo Fares. Il palco del Teatro Menotti, si trasforma in una pista di una balera dove, uomini e donne, si incontrano per trascorrere i pomeriggi. La narrazione inizia negli anni ‘40, periodo in cui, il nostro paese attraversa un periodo caratterizzato da mutamenti storici e sociali e il percorso temporale si snoda fino a giungere nel 2001. Un racconto che scorre sullo sfondo delle note di canzoni italiane appartenenti al patrimonio popolare e comune di artisti come il Trio Lescano, Fred Bongusto, Domenico Modugno, Mina, Renato Zero, Enrico Ruggeri, Franco Battiato, Adriano Celentano e Ornella Vanoni, per citarne alcuni.

E per la gioia della generazione cresciuta a “pane e Beatles”, dal 12 al 31 dicembre 2017 il Tieffe Teatro Milano presenta TICKET TO RIDE a cura di Emilio Russo con la direzione musicale di Alessandro Nidi.

Tony Sartana e Le streghe di_Bagdad/Teatro Stabile del Veneto/Teatro Nazionale
Tony Sartana e Le streghe di Bagdad/Teatro Stabile del Veneto/Teatro Nazionale

Nel mese di febbraio 2018, dal 6 all’11 toccherà alla produzione di Teatro Stabile del VenetoTeatro Nazionale che presenta TONI SARTANA E LE STREGHE DI BAGDAD. Secondo appuntamento di una trilogia dedicata al personaggio di fantasia di Natalino Balasso, che narra del decadimento di una società tragicamente comica.

Dal 20 al 25 febbraio 2018 protagoniste saranno invece, le storie di mafia de IL GIURAMENTO di Claudio Fava, prodotto da Teatro Stabile di CataniaTeatro Biondo di Palermo con la regia di Ninni Bruschetta.
Ed eccoci giunti alla quarta e conclusiva tappa: OVVERO ALLA RICERCA DELLA ROTTA PERDUTA

Compagnia Artemis Danza/Carmen K 4/Ph:Rocco Casaluci
Compagnia Artemis Danza/Carmen K 4/Ph:Rocco Casaluci

Tra le interessanti novità di questa stagione, degna attenzione e rilievo va al VENTENNALE ARTEMIS DANZA in programma dal 14 settembre al 1 ottobre 2017. La compagnia diretta da Monica Casadei, festeggia i vent’anni al Teatro Menotti con una serie di spettacoli, workshop, performance, installazioni, presentazioni di libri, matinée per le scuole e momenti di vera festa con cibo, vino e musica dal vivo.

Alle porte della primavera, ad accoglierci dal 20 al 28 marzo 2018 sarà un imperdibile appuntamento con il FESTIVAL DI TEATRO E SCIENZA. Spettacoli, incontri, presentazioni di libri e installazioni per ragazzi, a cura dell’autorevole presenza di Gabriella Greison reduce dal successo di pubblico dell’affascinante 1927 MONOLOGO QUANTISTICO.

Non mancherà inoltre, la seconda edizione di TALKIN’MENOTTI dal 4 al 22 aprile 2018 che prevede la presenza tra gli ospiti di Enzo Iacchetti, Saverio La Ruina, Mario Incudine, Giorgio Conte e Roberto Mercadini.

Secondo e gradito ritorno, anche per CONTEMPORANEA 2018 dal 3 al 31 maggio. Una rassegna, dedicata alle compagnie del nuovo teatro in residenza per progetto triennale: Oyes, Teatro Presente, Teatro dei Gordi, Odemà, Compagnia dell’Arpa(Cutino/Petyx).

12 titoli tra produzioni, riprese e spettacoli ospiti, tra cui 8 per la prima volta a Milano al Teatro Menotti, 3 prime nazionali per oltre 140 alzate di sipario.”(dal Comunicato Stampa).

Termina qui la lunga carrellata di anteprime 2017/2018. Dopo l’appuntamento previsto in cartellone per il mese di giugno, teatro classico e nuovo, musica, danza e scienza continueranno ad illuminare le serate milanesi, a partire dal prossimo autunno. C’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Il teatro è vita. A Milano, grazie al Menotti, è più vivo che mai.

È previsto un OPEN DAY pubblico, durante il quale sarà possibile assistere ad alcune anteprime.

Calendario completo della Stagione 2017/2018
Prezzi biglietti e Campagna Abbonamenti 2017/2018

Per informazioni:
Tieffe Teatro Milano

Photocourtesy:
Fabio Lovino
Simone Di Luca
Virginia Bettoja
Rocco Casaluci

Rispondi