Ph: Daniela Crevena

ROCK BAZAR: viaggio tra storie e canzoni, miti ed emozioni

Il Teatro Menotti di Milano, prosegue il ciclo di appuntamenti di Talkin’Menotti: festival di narrazioni e contaminazioni. La sera del 24 e 25 febbraio, è in scena Rock Bazar. I protagonisti sono lo storyteller Massimo Cotto, Cristina Donà (voce e chitarra) e Marco Carusino (chitarre).

Ph: Daniela Crevena
Ph: Daniela Crevena

Rock bazar, realizzato da Produzioni Fuorivia e Virgin Radio, partner dello spettacolo, vede Massimo Cotto (giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e autore televisivo), nei panni dello storyteller . In scena con lui, Cristina Donà e Marco Carusino, protagonisti della colonna sonora.

Una “messa pagana” (così viene definita dal suo autore), suddivisa in dieci capitoli, corrispondenti idealmente ai dieci comandamenti (senza blasfemia alcuna) che conduce gli spettatori, per poco più di un’ora e mezza, alla scoperta di storie, aneddoti divertenti, a volte anche emozionanti fino a commuovere, ricordi e particolari che hanno caratterizzato l’epoca d’oro della musica rock.

Ritratti di protagonisti famosi, che siamo soliti conoscere attraverso le canzoni, che magari molti di noi hanno idealizzato e idolatrato, quasi come “divinità”, ma di cui, spesso ignoriamo vizi e virtù tipicamente umane. Massimo Cotto ci parla di questo “vangelo” (ovviamente con la minuscola) scritto dalla musica. Perché in fondo, il rock è in un certo senso una “religione”.

Le parole, sono affiancate ovviamente dalla musica. Cristina Donà, ha il ruolo di interpretare alcuni brani, tra i più significativi, legati agli artisti protagonisti della narrazione. L'”incantautrice”, termine davvero appropriato per definirne il talento vocale e modulare, si accompagna con la chitarra e alcuni simpatici orpelli di scena, supportata con le chitarre da Marco Carusino. Nella prima delle due serate previste al Menotti, quella del 24 febbraio, regala al pubblico in sala, diverse e autentiche emozioni, al punto da meritarsi anche un personale bis, a spettacolo finito, proponendo uno dei brani tra i più noti della sua discografia.

Non vi voglio svelare di più, in dettaglio, perché avrebbe lo stesso effetto di spoilerare la trama di un film o di dichiararne il finale. Mi limiterò a dirvi che i 100 minuti circa, durante i quali sarete seduti in platea, vi regaleranno sfumature emozionali differenti e arricchiranno, sicuramente, il vostro bagaglio di cultura musicale.

Il confine tra leggenda e realtà, spesso è difficile da distinguere. Poco importa sapere, se è tutto frutto di verità o se molto è stato creato dal mito per accrescerne il fascino. Come nelle favole che eravamo soliti ascoltare da bambini, ciò che conta maggiormente è l’effetto che riescono a trasmettere a chi le ascolta. Rock Bazar, a mio parere, con la dovuta leggerezza, ci riesce.

Rock Bazar, fa parte del programma del festival di narrazioni e contaminazioni Talkin’ Menotti a cura di Tieffe Teatro Milano e resterà al Teatro Menotti ancora per la sera di sabato 25 febbraio.

Photocourtesy:

Daniela Crevena

Informazioni:
Tieffe Teatro Milano

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

Annalisa Belluco

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.