Amy Winehouse, la sua vita in un film

Cammini Musicali: Amy

Amy Winehouse. Voce, anima fragile, genio e sregolatezza. La vita di una delle cantautrici più affascinanti della musica jazz-pop-r&b .

AMY il film - locandina

Cantautrice, stilista e produttrice discografica. Manca da molti anni ma la sua  voce eccheggia ancora.
Nel documentario Amy, la storia. Nella realtà, una associazione benefica porta il suo nome.

Amy Jade Winehouse, nata il 23/9/1983 a Enfield, Middlesex, Inghilterra.

Ha ricevuto la sua prima chitarra a 13 anni. A 16 cantava nella National Youth Jazz Orchestra. Dopo aver firmato con l’etichetta Island nel 2002, debutta con l’album Frank. Il successo arriva nel 2007 con Back To Black.

Un album che contiene, tra gli altri, i brani che l’hanno resa celebre. Rehab, Love Is A Losing GameBack To Black. Tre singoli che le hanno fatto meritare ben 5 Grammy Awards.

Amy Winehouse, abbraccia soul, jazz anni ’60 e R&B contemporaneo. Il 18/5/2007, sposa Blake Fielder Civil a Miami Beach in Florida.

Grande amore, unico e importante. Purtroppo anche responsabile – si dice – della sua prematura fine. Il matrimonio termina dopo due anni. Il 23/7/2011  Amy muore. La “maledizione dei 27”, porta via anche lei. Un’esistenza, caratterizzata da abusi: alcol, droga, disturbi alimentari.

Amy Winehouse Foundation: l’associazione che porta il suo nome

Amy Winehouse durante la sua vita ha donato parecchio ad enti di beneficenza. In particolare quelli riguardanti i bambini. Il 14 /9/2011, è nata la Amy Winehouse Foundation. Un’associazione, creata per aiutare giovani in difficoltà, disagiati o dipendenti da alcol e droga.

Sono finalmente riuscita a vedere il documentario Amy – the girl behind the name (in Italia AMY)

Meravigliosa creatura dagli occhi di cerbiatto e dalla voce incredibile.
A volte mi viene il dubbio che sia arrivata, da un’altro pianeta.  Mandata qui a sconvolgerci, con la sua bellezza, per poi riportarla a casa. La sua voce, l’ho piacevolmente riscoperta  anni dopo. Sapevo chi era, conoscevo qualche canzone ma… Amy Winehouse ritratto

La ascoltavo ma non la “sentivo”.

Oggi, dopo aver visto anche il documentario, capisco perché invece –  ora e ogni volta – inevitabilmente…mi perdo.


AMY | The girl behind the name|Trailer 

Articolo pubblicato  nel settembre 2016 sul blog di Cod Cast Channel con il titolo: CAMMINI MUSICALI: AMY WINEHOUSE

Annunci