carlo-dipinge-bob-dylan-foto-paolo-manaconda

Carlo Montana: I colori della musica

Carlo Montana è un artista che ha unito due passioni: musica e pittura, realizzando, dagli inizi degli anni’70, i ritratti rock di molti personaggi.

Carlo Montana, dipinge ritratti rock durante gli spettacoli musicali a fianco di Ezio Guaitamacchi (giornalista, scrittore e critico musicale) e, con la complicità della signora Orsola, (la sua gentile consorte) organizza anche eventi che uniscono musica-pittura e cucina. Voglio farvelo conoscere meglio, attraverso la sua testimonianza diretta in questa intervista.
Buona lettura!

carlo-dipinge-bob-dylan-foto-paolo-manaconda
Carlo Montana mentre dipinge Bob Dylan. Foto Paolo Manaconda

Ciao Carlo e ben arrivato su Lo Specchio blog musiczine!
Nella tua biografia leggo che ti sei diplomato al Liceo Artistico dell’Accademia di Belle Arti di Brera. Hai iniziato da subito ad appassionarti alla pittura “iconografica-musicale”?

Ho sempre dipinto ascoltando musica, mi emoziona e mi carica. Negli ultimi 12 anni, da quando collaboro con Ezio Guaitamacchi, è diventata una costante dipingere dal vivo durante gli spettacoli musicali.

Quanti sono, più o meno ad oggi, i ritratti di artisti rock che hai realizzato?

Dipingo artisti Rock dagli inizi degli anni ’70, quindi direi circa 300!

Ogni artista è “padre” di tutte le proprie opere e chiederti se, ne esiste uno in particolare, che hai amato dipingere, forse è una domanda inutile. Piuttosto, ti è capitato di realizzare un dipinto, magari anche su commissione, e di aver pensato per un attimo: “Questo quasi quasi lo terrei per me?”

2005-janis-smalti-su-cartone-100x70
2005 Janis Joplin (smalti su cartone- cm 100×70)

Sono diversi i quadri a cui sono legato e, anche se dipingo da quando avevo 17 anni, il distacco da ogni quadro è sempre doloroso perché è un pezzo della mia vita che se ne va. Però mi prometto che alcuni dei quadri più significativi, li ricomprerò.

Vivi in una cascina ristrutturata alle porte di Milano sede anche del tuo studio e immagino, faccia anche da spazio espositivo per le tue opere. É così? Chi sta leggendo, come può fare per poterti venire a trovare in caso fosse interessato?

Il mio studio è a Zibido San Giacomo, paesino a Sud di Milano in cui sono nato ed in cui vivo. E’ il mio rifugio.

Chi vuole può venirmi a trovare e a vedere la mia esposizione, contattandomi su Facebook

Hai un racconto interessante, un ricordo o un aneddoto divertente di una situazione che ti è capitata durante la realizzazione dei tuoi quadri?

Durante uno spettacolo intervista di Ezio Guaitamacchi con Alberto Fortis, stavo dipingendo Fortis con John Lennon. Avevo pensato di fare il quadro con colori neutri, quasi in bianco-nero, con dei marroni e delle ocre. Poi rispondendo ad una domanda, Alberto Fortis, ha accostato Lennon a Van Gogh, pittore che io adoro.

Allora ho completamente cambiato l’idea iniziale, e modificato i colori, cercando di fare un Lennon-Fortis con i gialli, gli arancio, i viola e i blu di Van Gogh.

2015-ian-anderson-jethro-tull-cm-100x70-smalti-su-cartone
2015 Ian Anderson/Jethro Tull (cm 100×70 – smalti su cartone)

Nella vasta “collezione rock”, c’è ancora qualche artista (ovviamente parlando dei nomi più autorevoli e noti) che manca o nel tempo, li hai dipinti praticamente tutti?

No, me ne mancano tantissimi, ho un elenco di nomi, che prima o poi realizzerò. Rory Gallagher, Robert Plant, Townes Van Zandt, Syd Barrett, ecc.

Oltre ai ritratti rock e legati al mondo musicale, quali altre tipologie realizzi?

La pittura che ho sempre fatto è un figurativo espressivo. Per un periodo della mia vita ho dipinto la solitudine, l’abbandono ed il disagio delle persone. Ultimamente, invece, sto dipingendo il paesaggio che mi circonda e le emozioni che mi  trasmette: le risaie, i campi arati con i colori della terra, i prati con le varie tonalità di verdi ed i fossi.

Mi danno una sensazione di pace, e mi ricordano la mia infanzia.

Parlando di musica: quali sono i tuoi generi e ascolti preferiti?

2014-jimi-hendrix-1967-cm-70x100-smalti-su-cartone
2014 Jimi Hendrix 1967 (cm 70×100-smalti su cartone)

Io ascolto quasi tutta la musica degli anni 60/70 come il Beat, il Rock-Blues, il Blues, il Country-Rock ed i cantautori stranieri (Dylan, Neil Young, Leonard Cohen, Springsteen) ed italiani (De Andrè, Jannacci, De Gregori, Gaber, Tenco). Ho partecipato a tutti gli eventi del Progressive negli anni 70 (Parco Lambro, Re Nudo, Zerbo) e amato particolarmente le band di quel movimento (PFM, Il Banco, gli Osanna, Il Biglietto per l’inferno, i Jumbo e Claudio Rocchi).

E…a proposito di De André, nome tra quelli che hai citato, ricordiamo anche che sei tra gli autori che hanno partecipato con un racconto-ricordo al volume La mia prima volta con De Andrè. 305 storie a cura di Daniela Bonanni e Gipo Anfosso presentato a Pavia il 9 aprile.

Sempre restando sull’argomento musica e pittura, spesso organizzi presso lo studio di casa, serate che ospitano musicisti. Per il prossimo autunno-inverno sono previsti appuntamenti?

2009-stevie-ray-vaughan-70x100-smalti-su-cartone
2009 Steve Ray Vaughan (cm 70×100 smalti su cartone)

Sono serate dove Pittura, Musica e Cucina (presentata e gestita da mia moglie Orsola) si incontrano. Iniziamo il 23 Settembre con Andrea Vercesi (cantautore Pavese), poi proseguiamo l’11 Novembre con Boris Savoldelli (vocal performer). Le altre date sono da confermare ma dovremmo mantenere la cadenza mensile fino a primavera.

Per salutarci, come rappresenteresti in uno schizzo il tema de “lo specchio”?

Due occhi in primo piano, perché sono l’inizio di ogni mio quadro, e se si capisce a chi appartengono, vuol dire che uscirà un buon ritratto.
E con questa bella e poetica immagine, termina l’intervista a Carlo Montana, che ringrazio per la consueta gentilezza e disponibilità! Cercatelo su facebook, contattatelo se siete interessati alla sua arte. Avrete così la possibilità di portarvi a casa un ritratto sicuramente unico!

Photocourtesy:
Carlo Montana e Paolo Manaconda

Riferimenti web:

Carlo Montana

Carlo Montana – I colori della musica Atelier L’Altromondo

Ezio Guaitamacchi

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

Annalisa Belluco

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.