Yann Tiersen Festival Villa Arconati

A mid summer evening with Yann Tiersen, 21 luglio 2014 Festival di Villa Arconati

14713431481_a5fcdf37af_zPrima data italiana dell’INFINITY TOUR di YANN TIERSEN, nella splendida cornice di VILLA ARCONATI  a Castellazzo di Bollate. L’ennesimo temporale, di questo particolare mese di Luglio, ci fa attendere con trepidazione la conferma del concerto, ma alle 20 arriva il definitivo ok e si parte per raggiungere la location.

La serata inizia con l’esibizione dei LONSKI & CLASSEN da Berlino. Inizia a cadere qualche goccia di pioggia e l’apertura 14529942539_00c344f3c2_zdegli ombrelli da parte del pubblico, rischia di compromettere la visuale del concerto. Ma, fortunatamente, il cielo decide di essere clemente proprio poco prima dell’arrivo in scena di YANN TIERSEN accompagnato dal suo gruppo. Sul palco sono state disposte diverse candele accese e lampade “fluo”. La scaletta alterna brani tratti da INFINITY, uscito lo scorso 20 maggio e brani tratti dai precedenti album DUST LANE (2010) e SKYLINE (2011).

14714222034_183b31ebfb_zUn viaggio che spazia tra presente e passato, arie evocative che sanno di antico, di ancestrale, melodie malinconico-romantiche, rock alternativo e molta sperimentazione elettronica.  Affascinante anche questo alternarsi di brani cantati e parlati utilizzando bretone, faroese e islandese…linguaggi che richiamano alla mente i canti dei nativi d’America e, non a caso, la derivazione è la medesima; se pensiamo ad esempio ai bretoni “nativi europei” che si sentono “differenti”, in quanto anch’essi privati della loro cultura e dei riferimenti spirituali. Ma torniamo allo show: impossibile non notare la perfezione e la cura di ogni singolo dettaglio; suoni ricercati e ben calibrati, tecnica di esecuzione stilisticamente precisa. Quello che arriva dal palco è un lavoro di 14716316782_28609659e1_zcollaborazione in cui ogni musicista muta continuamente di ruolo, alternandosi all’utilizzo di strumenti differenti. Nel cantato le voci riescono ad amalgamarsi in perfetta sincronia, tale da far percepire all’orecchio l’impressione che in realtà sia una sola. Il pubblico assiste con grande attenzione. Circondati dalla natura e dalla splendida cornice di VILLA ARCONATI che donano un ulteriore tocco di “magia” all’atmosfera di questa serata, per tutta la durata del live sembra di essere stati trasportati in un’epoca senza tempo. 14716608535_7b7e34752a_zE all’improvviso, arrivano anche due brani che ci proiettano nel mondo del cinema, tratti dalla colonna sonora de “Il Favoloso mondo di Amélie” e di “Goodbye Lenin“. Non manca più nulla.

Sopraggiunge il finale, seguito  dagli encores e, tra le altre, la trionfale TILL THE END  riempie l’aria con un messaggio che profuma di speranza: “We will be there ‘till the end“…

Au revoir Monsieur Tiersen, merci et…à bientôt!

YANN TIERSEN è un artista polistrumentista e compositore di origine bretone. Il suo terzo album LE PHARE lo porta al successo in Francia, nel 1998, anche se diventa noto ai più, dopo aver composto la colonna sonora del film “Le Fabuleux Destin d’Amélie Poulain – Il Favoloso mondo di Amélie” nel 2001.

La sua particolarità risiede proprio nella capacità di rinnovarsi continuamente, forte di una sperimentazione caratterizzata dall’utilizzo di vari strumenti quali pianoforte, melodica, violino, tastiere, “giocattoli e gingilli” elettronici.

“It’s good to be positive at the end of the journey, or at last at a certain part of your life – E ‘bello essere positivi alla fine del viaggio, o almeno ad un certo punto della vostra vita
(Da una intervista a YANN TIERSEN su INFINITY)

 


Photo courtesy
:

Angelo Redaelli
per Festival Villa Arconati

Grazie a Monica Passoni ufficio stampa di Villa Arconati Music Festival

Riferimenti web:

YANN TIERSEN sito ufficiale
LONSKI&CLASSEN sito ufficiale

 

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

Annalisa Belluco [Rosso Vintage]

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

1 commento

  1. […] ancora con piacere, la sera in cui mi recai a Villa Arconati per assistere al live di Yann Tiersen. Iniziò con qualche goccia di pioggia (come è ormai consuetudine […]

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.