FOLCO ORSELLI: pennellate di poesia e colore in GENERI DI CONFORTO

folco-orselli_generi-di-conforto-150x150Anche una città può nascondere dietro ai palazzoni e al grigiore cittadino, storie di vita che spesso “ai più” rimangono ignote ed invisibili. Sono le cosiddette “sfumature”, che riescono a far brillare i colori e a Milano, nonostante tutto, può ancora accadere di scoprirne qualcuna…unico requisito sempre indispensabile: avere occhi da visionario, una manciata di poesia e un cuore sempre sintonizzato. E a questi racconti FOLCO ORSELLI non è nuovo. Se già con MILANO BABILONIA aveva trattato i temi di una “città alla deriva”, in questo nuovo album, il quinto per l’esattezza, torna a farci conoscere quelle piccole “infelicità/felici” spesso nascoste dietro a tutto ciò che è convenzionale, artificiale e sterile. Perchè, come possiamo leggere tra quanto lui stesso afferma, in fondo la felicità la puoi trovare da te…basta essere artefici della propria vita e crederci.

GENERI DI CONFORTO si muove su uno scenario cinematografico (l’ispirazione trae spunto da modelli come Chaplin, Sergio Leone e Hitchcock); 10 brani tra cui spiccano la dolcissima e commuovente storia di un clochard innamorato (LA BALLATA DEL PAOLONE) e diverse “fotografie” sonore di angoli di inquieta perdizione come PIAZZALE MACIACHINI. E’ un viaggio interessante ma difficile da esprimere solo con le parole perchè sarebbe riduttivo come sempre accade nei confronti della musica. Un album impreziosito da pennellate di colore, a partire dalla immagine di copertina, realizzata dal pittore RENZO BERGAMO e un tappeto sonoro su cui scorrono le immagini di questo “immaginifico” film metropolitano, composte da una orchestra di archi e un ensemble di strumenti raffinati tra cui spiccano, tra gli altri, tromba, trombone, contrabasso e sax.

Consigliato a tutti e soprattutto ai romantici bohemiennes che sanno ancora trovare e capire che anche nella malinconia e nel “vuoto” esistenziale di questi anni, è possibile e doveroso ritagliarsi angoli di cielo stellati e riscaldarsi al fuoco dei sentimenti. In fondo bastano davvero pochi GENERI DI CONFORTO…appunto…
Autoprodotto dallo stesso FOLCO ORSELLI sotto la neonata etichetta MUSO RECORDS, l’album è disponibile alla vendita anche nello store di ITunes: http://itunes.apple.com/us/album/generi-di-conforto/id483349719

Buon ascolto!

Annunci

Rispondi