BABYLONIA: THE ETHEREAL COLLECTION, musica, futuro e la danza della vita

The-Ethereal-Collection-small-300x297Il progetto BABYLONIA prosegue il suo cammino e la prima delle interessanti novità, farà sicuramente la felicità di collezionisti e Beautiful Losers all over the world: THE ETHEREAL COLLECTION. Una raccolta in vinile e in edizione limitata dei greatest hits degli album LATER TONIGHT e MOTEL LA SOLITUDE più un imperdibile INEDITO…Abbiamo chiesto a Max di parlarne e svelarci qualche piccola anticipazione…scopritele con noi!

Ciao Max, è un piacere ritrovarti tra le pagine de Lo Specchio. Siamo a conoscenza di quanto tristemente è accaduto qualche mese fa a Robbie e l’ultima volta che ci siamo visti è stato a Rimini, proprio in occasione della serata a lui dedicata all’interno del Moonlight Festival, lo scorso agosto. Una serata molto emozionante che abbiamo avuto il piacere di condividere con voi. Ne abbiamo raccontato proprio in queste pagine e ora chiediamo a te, con la giusta dose di discrezione, cosa ha significato viverla on stage?

Ciao e grazie a voi, il piacere è mio.

Ci sono eventi nella propria vita che ti sconvolgono profondamente. Dopo la “partenza” di Robbie ho attraversato varie fasi in cui ho vissuto emotivamente di tutto e mi rimane ancora molto difficile riuscire a rimanere in piedi controvento. Parlando dell’aspetto musicale, come sapete abbiamo dato vita assieme al progetto Babylonia e abbiamo entrambi sudato parecchio per costruire quanto ruota oggi intorno alla band.

Qualsiasi cosa presente, passata o futura relativa ai Babylonia mi rimanderà inevitabilmente a lui al quale devo riconoscere il merito di averci sempre creduto e di avermi sostenuto in ogni momento con entusiasmo e stima per altro assolutamente reciproca.DSCN1517

Il palco del Moonlight è stata la prima esperienza che ho dovuto affrontare in questa nuova dimensione. Non è stato facile, ricordo che durante le prove nei giorni precedenti all’esibizione mi si strozzava la voce in gola alle prime note di ogni nostra canzone.

Buttare tutto all’aria all’ultimo momento mi avrebbe fatto sentire un codardo e un irresponsabile verso il progetto, soprattutto ripensando a Robbie e ai tanti sforzi fatti assieme.

Mi sono fatto quindi coraggio e insieme al fedele Mr. Pot ho affrontato quel palco cercando di gestire in qualche modo l’emozione e la paura. Inutile dire che il momento più difficile, ma per questo anche il più emozionante, è stato quello in cui, dopo un improvviso fiume di lacrime, abbiamo proposto “Forever Blue”, un brano di Chris Isaak molto amato da Robbie e quindi a lui quella sera dedicato.

Il progetto Babylonia, come hai promesso, prosegue e vive. Sappiamo che state lavorando al nuovo album, ma prima di tutto, è notizia di questi giorni, avete realizzato una raccolta in vinile e in edizione limitata con i greatest hits degli album Later Tonight e Motel La Solitude che si chiama Ethereal Collection e contiene un brano inedito, il cui testo è stato scritto da Robbie e cantato da te, per la prima volta, in italiano. Siamo molto impazienti di sentirlo! Ci racconti un pò di cose?

Immagine-1a-150x150Tra le tante passioni che Robbie aveva, la musica era certamente la sua preferita da sempre. Collezionare dischi, soprattutto vinili e edizioni limitate, era per lui una sorta di religione personale che seguiva con passione e devozione. Era un sognatore pieno di idee che probabilmente nel tempo avremmo realizzato. Tra i vari progetti che periodicamente mi sottoponeva c’era anche quello di una raccolta con i singoli dei primi due album dei Babylonia da realizzare in vinile in edizione limitata, un oggetto che da fan avrebbe apprezzato moltissimo. Per questo motivo ho raccolto nei mesi scorsi tutte le mie energie per mettere insieme questo progetto che gli stava tanto a cuore e che a lui è affettuosamente dedicato.

Ma il mio omaggio a Robbie sarà qualcosa di ancora più speciale : ho recuperato un brano scritto da lui qualche anno fa e ho pensato di inserirlo come brano inedito della raccolta. Si tratta del primo brano cantato in italiano per i Babylonia e devo dire che per me è stata una bella sfida, soprattutto dal punto di vista emotivo. La poesia delle parole toccanti scritte da Robbie è davvero speciale ed è l’ennesima testimonianza della purezza del suo animo. Non escludo possa essere il primo di altri esperimenti in lingua italiana per i Babylonia.

L’immagine della copertina scelta per questa collection, è molto suggestiva ed emblematica e “calda” nonostante il paesaggio così ricco di neve e ghiaccio. Da cosa è nata l’idea di rappresentare la collection con questa immagine?

Sono molto affezionato a quell’immagine e anche Robbie la amava molto. Si tratta di uno scatto fotografico del nostro amico Jürgen Schwietering, un bravissimo fotografo con il quale avevamo già collaborato in occasione dell’album precedente.

A dirla tutta, c’è stato un momento in cui l’immagine scelta per la copertina della nuova raccolta avrebbe dovuto essere quella di “Motel La Solitude” ma poi il tema “mare” ha prevalso e abbiamo fatto scelte diverse. La copertina di “The Ethereal Collection” raffigura in una chiave piuttosto poetica quella che è un pò la nostra storia : due cani da slitta corrono insieme lungo una strada innevata che conduce verso una bellissima luce. Intorno c’è un silenzio surreale, il mondo riposa tingendosi di colori fiabeschi. Ad un tratto qualcosa ferma la loro corsa…si voltano e per un attimo tutto si ferma.

Niente paura, è solo un istante…lentamente i cani riprendono assieme la loro corsa, uno di fianco all’altro come è sempre stato e sempre sarà.

Di “Io Sono Il Deserto”, il brano inedito, è in lavorazione anche il video e la curiosità di vederlo è molta e non vogliamo toglierci il gusto della sorpresa ma sulla vostra pagina di facebook abbiamo visto una prima immagine in anteprima. Ci dai una piccolissima anticipazione?

“Io Sono Il Deserto” è un bellissimo canto d’amore ricco di disperazione e di poesia. Chiudendo gli occhi, mentre si ascolta la canzone, è facile evocare l’immagine di una coppia che balla con eleganza e un pizzico di decadenza sulle note di un’immaginaria “danza della vita”.

Il video è un’insieme di suggestioni e di sensazioni dettate e ispirate al testo del brano in cui spesso si fa riferimento simbolicamente alla natura per esprimere il proprio male di vivere reso sopportabile solamente grazie all’amore.

DSCN1404-150x150Nel 2010/2011 il Tour La Solitude vi ha visto salire sui palchi di molte città straniere, siete stati più volte in Russia, in Spagna, oltre che in Italia, ovviamente. Forse la domanda è un pò azzardata e precoce, ma quale sarà il futuro dei BABYLONIA?

Più che mai per me oggi i Babylonia rappresentano una fonte di salvezza, la porta per entrare in un giardino segreto in cui ritrovo Robbie e dove mi rifugio dal resto del mondo. Ho promesso a Robbie di portare avanti il progetto almeno finchè ne avrò le forze. Sicuramente ci sarà un terzo album dedicato a lui, ho tante cose da dire sul suo conto e sono tante le idee che insieme abbiamo partorito in questi anni e ritengo valga la pena inserirle in un disco. Oltre per ora non mi spingo, lascio che le cose seguano il loro corso.

Per ultima cosa… lasciamo a te la libertà di aggiungere quello che avresti piacere di far sapere ai nostri amici lettori e come sempre apprezziamo la tua disponibilità nel rispondere a questo piccolo interrogatorio. Per noi è davvero un onore, la vostra presenza è stata costante e importante su queste pagine e non possiamo che dirvi GRAZIE e… ora lasciamo che sia la musica a continuare a parlare e a raccontarci.
Un caro saluto e a presto!

Approfitto di questa ultima parte dell’intervista per qualche ringraziamento.
Un grazie speciale va a Robbie, insostituibile compagno che ha cambiato la mia vita e al quale devo davvero moltissimo. Robbie sarà per sempre nel mio cuore e al mio fianco.

Poi ringrazio Annalisa e voi de Lo Specchio per lo spazio concesso e il costante interesse verso i Babylonia dimostrato in questi mesi, siete grandi.

Un ultimo grazie va ai nostri amati Beautiful Losers in giro per il mondo che si sono dimostrati vicini nei momenti belli come anche in quelli meno belli vivendo assieme a noi le emozioni e le dinamiche della nostra vita artistica e personale.

Auguro a tutti un sereno anno nuovo e spero che l’amore sia presente nella vita di tutti. E’ l’unica cosa che conta realmente.

E con l’augurio di Max a cui ci uniamo, termina la nostra piacevole chiacchierata. Abbiamo incontrato il progetto BABYLONIA agli inizi DSCN1512-150x150del 2010 quando siamo entrati, timidamente, ad esplorare le stanze di MOTEL LA SOLITUDE per realizzare il numero 2 della nostra fanzine elettronica Lo Specchio. Ad accoglierci, all’ingresso, la disponibilità di Massimo Giunta – Max e l’indimenticabile sorriso di Roberto Rosa – Robbie Rox, che ci ha regalato anche un esclusivo e poetico resoconto di quanto accade dietro le quinte di un video. Di quel sorriso, della genuinità della sua anima e della sua presenza fisica, siamo rimasti “orfani” dalla fine dello scorso mese di giugno, ma sappiamo che dal posto in cui ora ci ascolta e ci vede, Robbie sta continuando a “trasmettere forte e chiaro” il suo fondamentale supporto a Max, che sta portando avanti con ammirevole tenacia il progetto…

Immagine-2E sarà interamente dedicata a lui la serata I ♥ ROBBIE acousticnightlivetribute il prossimo 26 novembre. Se volete partecipare affrettatevi a dare la vostra adesione. Si tratta di un EVENTO SPECIALE. Per tutti i dettagli e per restare aggiornati in tempo reale su tutte le novità visitate la pagina facebook dei BABYLONIA

E’ inoltre possibile pre-ordinare THE ETHEREAL COLLECTION da questo link



MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

Annalisa Belluco [Rosso Vintage]

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

3 commenti

  1. Grazie…per il continuo supporto al progetto, per l’affetto e le belle parole…

  2. Grazie a te Lore, per il commento, i buoni pensieri e…a presto!

  3. […] Leggi l’intervista: BABYLONIA: THE ETHEREAL COLLECTION, musica, futuro e la danza della vita […]

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.