18 Giugno 2011 Milano-Madrid: BABYLONIA-OBK Volando sulle ali dell’emozione

255167_10150654734905328_106914960327_19090612_8126381_n

Sei mesi dopo essere stati ospiti alla Festa a Barcellona, organizzata dagli amici spagnoli, fans di Babylonia e Obk, si torna a volare verso la Spagna; questo giro destinazione Madrid dove, sabato 18 Giugno, saliranno sul palco del Teatro Joy Eslava, BABYLONIA e OBK.

Venerdì 17 Giugno – Milano/Madrid IMG_03581-300x224
Quando io e Cristina stiamo per salire sulla scaletta che ci conduce all’aereo è mattina, è presto e il cielo sopra Milano è molto nuvoloso, ma siamo consapevoli che stiamo andando verso il sole, in tanti sensi…

 IMG_04071-300x224Al nostro arrivo, infatti, Madrid ci accoglie in tutto il suo splendore. Abbiamo una intera giornata davanti per esplorarla, in attesa di riunirci alle amiche che arriveranno in serata: Laura da Barcellona e Susana da Pamplona e ci riposeremo in attesa di ciò che ci attende il giorno seguente.

Sabato 18 Giugno. Madrid
Susana si presta a farci da guida a Madrid, ci porta a fare un interessante giro mattutino mostrandoci due angoli caratteristici: LA PUERTA DEL SOL (qualcuno si ricorda che è anche il titolo di una canzone dei MECANO?) e PLAZA MAJOR.IMG_04321-e1308745316505-224x300 Ci dirigiamo poi verso l’area della Sala Joy Eslava dove in serata ci sarà il concerto…Nonostante l’ora (sono circa le 13), c’è già un piccolo gruppo di “Obekeri” che, pazientemente, rimarranno ad attendere per tutto il pomeriggio. Intorno alle ore 19, lo scenario è decisamente cambiato…una lunga, ma ordinata coda di persone, (tra cui ci siamo anche noi) viene indirizzata dalla security a disporsi su file differenti…è quasi il momento di entrare. IMG_04471-300x224
Non nascondo che una certa emozione inizia a farsi largo e, durante la nostra attesa, c’è tempo anche per un veloce saluto e un sorriso a Max (Babylonia)  e Lore ( manager dei Babylonia).
All’improvviso ci troviamo ad essere all’interno del locale e ci disponiamo in prima fila sotto al palco…Da lì a poco, la sala sarà completamente piena fino ai due anelli superiori e, il colpo d’occhio voltandosi a guardare, ci mostra uno spettacolo che è davvero qualcosa che toglie il fiato.

  

 

ON STAGE: BABYLONIA:255725_10150286154476719_277342586718_9231961_5626877_n-300x225 Siamo abituati al vortice di emozioni che caratterizzano i concerti dei nostri connazionali, ma complice la grande energia che si respira nella sala, appena partono le note di ETHEREAL CONNECTION è davvero qualcosa di inspiegabile, è quella sensazione che spesso io uso definire come “crampo emozionale alla pancia” perchè, idealmente e come avviene nel video di questa canzone, il plug del filo invisibile che arriva al cuore di ognuno, è stato connesso… Scatto alcune foto, sono solita farne molte, ma confesso che in questa occasione mi voglio godere ogni singolo attimo del live ed emozionarmi come si deve…e infatti questo puntualmente accade…Dopo MY SELF INTO MY SELF, è BEAUTIFUL LOSERS che inizia a farmi “cedere”, anche perchè mi torna alla mente che esattamente un anno prima, lo stesso giorno, avveniva l’incontro con Laura e Pilar che erano venute in Italia per assistere all’indimenticabile concerto acustico dei BABYLONIA a Muggiò. “Catch me If I’m falling…” Già…è durante CATCH ME, che realmente  mi commuovo, e afferro la mano di Cristina che è di fianco a me. 265049_10150286155016719_277342586718_9231969_8296774_n-300x225La risposta del pubblico spagnolo è favolosa, mi volto e vedo visi sorridenti, incantati e mi viene spesso la pelle d’oca nel sentire il coro di così tante voci unite…Non riesco a nascondere l’orgoglio che provo nel vedere Max sopra a quel palco, mentre regala a tutti una grande emozione e tanti amici intorno con cui condividere questi momenti… EVERYTHING IS 4 YOU e l’immancabile (e per me la numero 1) BY MY SIDE, concludono il concerto…E’ stato breve ma intenso e solitamente è il momento dello “scarico emozionale” ma in questa occasione manca il tempo, perchè tra qualche minuto sarà il turno dei “padroni di casa”: gli OBK.

Scaletta:

Ethereal Connection
Myself Into Myself
Beautiful Losers
Catch Me
Everything Is 4 You
By My Side

ON STAGE: OBK
obk1-300x225Ho potuto conoscere la loro musica, grazie ai racconti ricchi di passione autentica e vera, di Laura, Pilar, Sònia, Susana; avevo visto qualche video e, di recente, ascoltato l’album 2OBK ma questa, per me, è stata la prima esperienza live. Una esplosione di energia, che proveniva dal palco e dal pubblico numerosissimo alle mie spalle…Mi sentivo avvolta da questo grande flusso energetico e parte integrante di tutto ciò che stava accadendo. E’ stato coinvolgente e partecipativo anche perchè qualche parola di alcune canzoni, la conoscevo. jordi-225x300Jordi Sànchez (il frontman del gruppo) è un vero “vulcano”, il suo carisma e la sua carica ti trascinano ed è praticamente impossibile non rimanerne affascinati e catalizzati. Ed è anche da subito evidente il grande legame tra ogni componente del gruppo : la professionalità di Miguèl Arjona alle tastiere, la dolcezza di Sergi (il più acclamato dal pubblico “obekero”)  la grinta “heavy” di Mario alla chitarra; un mix che produce uno show perfettamente in equilibrio. Jordi ama molto interagire con il suo pubblico, lo incita e a sua volta riceve una carica che è chiaramente visibile sul suo viso e che a sua volta, ritrasmette tutta senza dispense. Ci sono stati momenti diversi ma tutti ugualmente emozionanti a partire dalla canzone che ha aperto il concerto: Tú sigue asímiguel-300x225 (realizzata, tra l’altro anche nella versione in italiano  per l’album 2OBK). Ed è proprio il caso di dire “Continua così”, dopo aver assistito a questa autentica scarica elettrica… E anche stavolta, non mi sono fatta mancare momenti di commozione, ad esempio quando è stata la volta del brano De qué me sirve llorar piuttosto che, la dolcissima La Princesa De Mis Sueños e, per finire, nel primo dei 2 bis : Falsa moral, ma ho potuto anche vivere un momento di grande intensità colorato di rosso durante l’esecuzione di Lucifer, con tanto di finale del pubblico caratterizzato da un mare di segni di corna fatte con le dita ^_^ jordi_mario_lucifer-300x225Me lo sono davvero goduto tutto questo “battesimo” della musica OBK, dall’inizio alla fine, merito anche e soprattutto della posizione favorevole in cui mi trovavo e degli amici che mi circondavano che non smetterò mai di ringraziare per la squisita disponibilità. Forse, se mi è consentito un piccolo “appunto” in sincerità, posso dire che dovendo scegliere darei un voto leggermente più basso (a livello di gusto personale) alle cover finali dei Depeche Mode (I feel you e Personal Jesus) per quanto ben eseguite ma che non riescono a competere con la bellezza dei brani di produzione OBK. Ultimo momento che rimarrà indimenticabile è quello della foto collettiva con Jordi e Miguèl sul palco e alle loro spalle il “fiume” di Obekeri (io e Cristina comprese) con le dita a segno di “20”…OBK_PUBBLICO-300x223 Una cosa è certa: tornerò di sicuro a rivederne un’altro anche se, spero che il prossimo giro li porti proprio qui da noi in Italia. Sono certa che sarebbero in molti ad apprezzarli…

Questa volta la serata è davvero terminata…ora sarà un bel lavoro riuscire a smaltire questo grande carico di emozioni!

Scaletta:
Tú Sigue Así
Oculta Realidad
Yo No Me Escondo
Nada Es Para Siempre
Resignación
Quiéreme Otra Vez
Sálvame
Siempre Tú
Dicen
De Qué Me Sirve Llorar
La Princesa De Mis Sueños
La Vida Duele
Tocado Y Hundido
Baila Para Mi
El Cielo No Entiende
Lucifer

Bis:
Falsa Moral
I Feel You – Personal Jesus
Historias De Amor

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

Annalisa Belluco [Rosso Vintage]

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.