DIEGO FONTANA: SCRITTO NEI SASSI

…How do you feel to be on your own…Like a rolling stone…
(Like A Rolling Stone – Bob Dylan)

No, non vi parlerò del menestrello di Duluth o di Mick Jagger e soci, piuttosto che della testata musicale più rinomata al mondo, questa volta la musica non c’entra direttamente, anche se, pensandoci bene, anche attraverso i protagonisti di questo libro, è possibile fare musica…

fontana-200x300Stiamo infatti parlando dei sassi, bistrattati oggetti seppur fondamentali nella vita dell’uomo a partire dall’era preistorica e, indubbiamente, ancor prima visto che sono stati i primi “silenziosi abitanti” della nostra Madre Terra. A loro, il copywriter (non a caso di Sassuolo) DIEGO FONTANA, dedica 60 racconti, della lunghezza di non più di mille battute ciascuno, raccolti all’interno del libro SCRITTO NEI SASSI, impreziosito da 13 tavole redatte dall’illustratore STEFANO LANDINI (fumettista per DC e MARVEL AMERICA) e pubblicato da INCONTRI EDITRICE.

Già a partire dalla prefazione, a cura di GIANLUCA MOROZZI, verrete “fiondati” (per usare una espressione tipica “da sasso”), in un mondo affascinante, a tratti romantico, divertente e curioso e vi faranno sorridere e riflettere le parole scritte dal giornalista FRANCESCO GENITONI nelle note introduttive:
Vogliamo, per finirla, metterci un sasso sopra? Mettiamolo, però sulla tomba di nostre presunzioni e comportamenti passati e trapassati. Per aprire discorsi e atteggiamenti nuovi, più rispettosi dei sassi piccoli e grandi, e delle persone. Farà bene soprattutto a noialtri che, quando vogliamo e pure quando non, siamo davvero «più duri dei sassi…Les pierres c’est nous» dovremmo concludere. «I sassi siamo noi!».

Riscoprirete che, anche questi piccoli esseri hanno un’anima. Una lettura scorrevole e piacevole, che accompagnerà i vostri momenti di relax.

Quando avrete terminato il libro, guarderete questi amici con un occhio sicuramente diverso…Tanto per iniziare, date una occhiata al cortometraggio che segue; curato dallo stesso DIEGO FONTANA e da ANDREA CALDERONE e MARCELLO BANDIERINI, realizzato con un IPhone e proiettato in occasione della presentazione del volume SCRITTO NEI SASSI, Martedì 30 novembre, al nuovo spazio ex-macello di Sassuolo.

…Buona visione e…buona lettura!

Penso che a volte non ci sono abbastanza sassi! (Forrest Gump)

RIFERIMENTI WEB:
Dove acquistare Scritto nei sassi: http://www.ibs.it/code/9788896855126/fontana-diego/scritto-nei-sassi.html

Con l’occasione, abbiamo pensato di dare vita ad una nuova sezione de Lo Specchio, dal titolo emblematico: TUTTA UN’ALTRA MUSICA dedicata a quei progetti che, in un modo o nell’altro, possano avere un richiamo musicale e, di sicuro, creare nuovi e preziosi riflessi. Se volete farne parte, scriveteci!

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

Annalisa Belluco

MusicArt Blogger, web content editor, comunicazione e promozione.

2 commenti

  1. Ciao Annalisa,
    ti ringrazio per l’articolo.
    In effetti, se ci pensi, proprio il verso “Like a rolling stone” è citato in uno dei racconti.

    A presto,
    Diego

  2. Certo Diego…è stato proprio questo l'”anello” di congiunzione con la natura de Lo Specchio…al di là del fatto che è davvero stata una bella e piacevole lettura per me, anche perchè da sempre sono affascinata da chi ha occhi per vedere oltre l’apparenza e questi racconti sono davvero molto belli!!
    E’ un vero piacere ospitare SCRITTO NEI SASSI tra le pagine de Lo Specchio, grazie a te!
    a presto
    Annalisa

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.